In Pronta Consegna

Gesticolando nel buio impastato

dall’altro lato

c’è n’è sempre uno

volo

oltre le zanzare

oltre un filo spinato di potrei

stringendo il vestito di festa mai

per gettarmi nella mischia deserta

a riveder le cose andate

brillo 

dentro

con una parola.

 

Sospesa col pensiero una collana tieni

ma quale futuro ti deve ancora scendere nello stomaco

quale dei tanti ti deve ancora qualcosa

stringendo ogni giorno

un vestito sempre di lavoro

e uno sguardo senza filtri chiuso in un pacchetto

martini liscio in bicchiere da birra

oltre zanzare insaziabili come noi, una volta

stiamo bruciando le ultime energie

finendo le ultime magie

le luci, i verbi degli occhi

fingiamo di non essere troppi, due

è troppo presto per iniziare

e poi un attimo dopo è tardi

per stampare gli album fotografici

tracciare una mappa con le tappe coraggio fino a qui.

 

Taglia il maestrale

senza offendere

smezza il totale

allunga la storia di un intimo silenzio

ci consegneranno tra le braccia la differenza

o saremo noi a farla

una fitta di felicità

dentro 

senza una parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Grazie per esserti iscritto alla Newsletter!

Di tanto in tanto riceverai le storie del mio blog sulla tua email.

Buona lettura.

Iscriviti alla Newsletter per leggeremi ancora!